cons_03

Dubai: la base di sviluppo per i vostri affari

Da molto tempo Dubai è riconosciuta come principale centro d’affari nell’area del Medio Oriente e negli ultimi anni si è trasformata in uno dei centri d’affari più importanti a livello internazionale.

Durante gli anni ‘90 Dubai ha ampliato la propria attività commerciale al di fuori della propria tradizionale base come paese membro del Consiglio di Cooperazione del Golfo (Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Kuwait, Bahreïn, Qatar, Oman e Iran).

Attualmente la città offre alle aziende internazionali una porta d’ingresso per il Medio Oriente, il sub continente Asiatico, la costa Est del Mediterraneo, i paesi dell’antica unione sovietica (CEI) e l’Asia centrale.

A titolo d’esempio, durante il primo semestre del 1996, i primi 10 mercati di esportazione di Dubai erano Iran, India, Arabia Saudita, Azerbaïdjan, Afghanistan, Kuwait, Russia, Turchia, Oman e Pakistan. Ora, grazie al numero crescente di società internazionali che riconoscono l’espansione del commercio a Dubai, vengono coperti la maggior parte dei mercati globali più importanti.

E’ vero che il petrolio ha rappresentato un fattore cruciale di sviluppo di Dubai dalla fine degli anni ’60, ma attualmente il commercio ed in generale il settore non petrolifero contribuiscono al 90% del Pil e la percentuale continua ad aumentare.

I settori industriali, turistico e dei servizi sono in forte espansione favorendo la creazione di un’economia diversificata ed equilibrata. Tuttavia il commercio rimarrà per molto tempo la spina dorsale dell’economia di Dubai.

Questo sistema di commercio tradizionale che ha fatto guadagnare a Dubai la reputazione di « Città dei Mercanti » del Medio Oriente, è sempre importante per le aziende straniere che intendono investire nella regione. Infatti Dubai non offre solo un ambiente d’affari regolamentato, liberale, ma anche l’esperienza della comunità commerciale locale e la familiarità con le pratiche commerciali internazionali ed uno stile di vita cosmopolita.

Dubai è situata strategicamente a metà strada tra l’Estremo Oriente e l’Europa, sulle rotte commerciali est-ovest e tra l’Unione Sovietica e l’Africa sull’asse nord-sud. Il suo aeroporto è classificato come uno dei più attivi al mondo in materia di flussi di viaggiatori in transito ed è legato a più di 130 destinazioni attraverso oltre 90 compagnie aeree. Le autorità marittime di Dubai – che gestiscono Port Rashid e Jebel Ali – sono incomparabili in tutta la regione in materia di efficacia e di infrastrutture.

A Dubai non sono previste tasse sui profitti o sul reddito e viene offerta una libertà totale dei trasferimenti di capitale. Dubai dispone di un settore finanziario sofisticato, le telecomunicazioni sono eccellenti, e il costo per creare un’attività commerciale è altamente competitivo.

UAE-Expo-2020

Circolare su Expo Dubai 2020

EXPO DUBAI 2020 è destinato ad avere un enorme impatto sullo sviluppo economico degli Emirati Arabi Uniti e dei paesi del Golfo Persico e offre quindi interessanti opportunità di affari anche per le imprese italiane.

L’EXPO si svolgerà dal 20 ottobre 2020 fino al 10 aprile 2021 ed avrà luogo in una nuova area urbana chiamata Dubai South (prima conosciuta come Dubai World Central).

Si tratta di una nuova Free Zone che sarà divisa in sei distretti: distretto residenziale, distretto commerciale, distretto del Golf, distretto logistico, Aviation City (che include il nuovo aeroporto Al Maktum) e Dubai Exhibition City (dove si svolgerà l’EXPO).

Il tema scelto per l’Esposizione Universale di Dubai è “Unire le Menti, Creare il Futuro”, e sono stati identificati tre sotto-temi intorno a cui la comunità globale si raccoglierà per siglare nuove collaborazioni con lo scopo di trovare soluzioni a questioni fondamentali, ed infine lasciare il segno della forte trasformazione sociale ed economica in tutta la regione e nel mondo.

cons_04

Intraprendere un’ attività a Dubai e negli Emirati

Negli Emirati Arabi Uniti (UAE) l’attività economica è regolata sia dal Governo Federale che dai singoli Emirati. A Dubai le Autorità hanno deliberatamente portato avanti la creazione di un ambiente ben organizzato senza essere eccessivamente restrittivo. Come risultato, Dubai offre condizioni operative per il business che sono fra le più liberali e attrattive della regione.

Esistono molte possibilità per le imprese internazionali che intendono stabilire relazioni d’affari con Dubai.

Oltre alla formazione di relazioni commerciali, molte aziende trovano vantaggioso avere un ufficio di rappresentanza per ricercare possibili clienti, costruire contatti, confrontarsi con i clienti e controllare i dettagli di ogni transazione e ordine. Avere una simile presenza può portare considerevoli vantaggi commerciali in tutto l’area del Medio Oriente. Gli uomini d’affari locali preferiscono infatti trattare di persona con qualcuno che conoscono e di cui si fidano: le relazioni personali sono molto più importanti nel mondo arabo di quanto non lo siano in Europa o in America.

reunion

Prospettive di sviluppo per le imprese italiane a Dubai

Il forum organizzato da Confindustria Venezia e Dubai FDI – Agenzia per gli Investimenti del Dipartimento dello Sviluppo Economico del Governo di Dubai, in collaborazione con CMP Group Middle East Dubai, Diacron Dubai, ASCE, Scuola di Competizione Economica ed il Consorzio Invexport, ha visto la presenza del Dr. Ibrahim Ahli, Director – Investment Promotion Division Dubai FDI.

L’evento ha rappresentato un’occasione importante per le aziende italiane interessate a sviluppare il proprio business negli Emirati e la possibilità di confronto diretto tra i rappresentanti del Governo di Dubai e le aziende italiane che hanno potuto condurre incontri riservati con i rappresentanti degli Emirati.

logo-ER_white

Management and Legal Consulting Internalization and go to Market Strategy Accounting and Financial Support Big Data Analytics Solutions

Follow Us

Contact Form

Contact

Copyright 2018 DraculApp © All Rights Reserved